Volvo

Volvo: sicurezza ed efficienza sempre al primo posto

Volvo è una casa automobilistica svedese fondata nel 1927 la cui sede si trova a Göteborg (Svezia). La Volvo è una delle case automobilistiche più rappresentative nel mercato europeo, oltre ad avere una presenza in altri mercati mondiali come USA e Cina. Dopo la scomparsa di Saab nel 2012, è l'unica casa automobilistica svedese rimasta sul mercato, insieme a Koenigsegg. Nel 2017, la divisione Polestar è stata scorporata da Volvo come marchio indipendente, con una mossa simile a quella di CUPRA nei confronti di SEAT.

Leggi tutto

Volvo: una casa nordeuropea unica


Volvo è stata fondata originariamente nel 1927 dall'ingegnere Gustav Larson e dall'economista Assar Gabrielsson, come società sussidiaria del produttore di cuscinetti SKF. Nel 1935 la SKF vendette la maggior parte della sua partecipazione in Volvo, rendendo il marchio automobilistico un membro del gruppo AB Volvo fino al 1999.
Nel 1999 Ford Motor Company acquisì Volvo e la fece entrare a far parte del Premier Automotive Group (PAG). Si trattava di un gruppo di produttori premium con cui condividere sinergie e rafforzare i legami per incrementare le vendite di tutti i membri, con il conseguente aumento delle vendite e dei profitti generale. Questo gruppo conteneva al suo interno produttori come Lincoln, Mercury, Aston Martin, Jaguar o Land Rover. Il PAG non ebbe il successo atteso da Ford, non riuscendo a trasformare i grandi investimenti fatti in profitti.
Dopo la fase sotto il controllo della Ford, Volvo è stata venduta al gruppo cinese Zhejiang Geely Holding Group nel 2010, ricevendo forti iniezioni di capitale e mantenendo la sua identità di produttore indipendente.
L’acquisto cinese del marchio Volvo può essere riassunto come un completo successo per il produttore svedese, in quanto non solo è riuscito a rimanere nel mercato premium a cui apparteneva, ma è riuscito a ristrutturare completamente la sua gamma contando anche su una delle strategie di investimento e sviluppo più promettenti dell'intero settore, con modelli come i Volvo SUV XC90 e XC60 e la Volvo S90. Tra i punti di ricerca più importanti di Volvo oggi ci sono la sicurezza, l'assistenza alla guida e la guida autonoma.
Il brand Volvo e il suo logo sono suddivisi anche in altre sottomarche, inclusa una divisione di trasporti pesanti come camion e autobus, macchine edili, trattori, aeronautica e persino una divisione specializzata in soluzioni per imbarcazioni. Per ognuna di queste varianti esiste una concessionaria Volvo apposita, in grado di accogliere potenziali clienti e soddisfare tutte le loro esigenze.

I modelli più significativi della casa svedese


Volvo P1800: una delle Volvo più apprezzate per il suo caratteristico design ispirato al design marittimo, che finge di emulare la silhouette di uno yacht. La Volvo P1800 è un modello molto apprezzato dai collezionisti ed è disponibile in versioni cabrio (P1900) e shooting brake (1800ES).
Volvo 240: uno dei modelli Volvo più venduti e riconoscibili al mondo. È stato commercializzato in 3 stili di carrozzeria: coupé con il nome Volvo 242, berlina con il nome Volvo 244 e station wagon con il nome Volvo 245. È stato uno dei modelli che ha fatto di più per l'immagine di Volvo come costruttore di veicoli robusti e sicuri in tutto il mondo.
Volvo 480: il primo modello a trazione anteriore realizzato da Volvo e il primo a scommettere su un design e un concetto unici per il produttore. La Volvo 480 è stata un’auto dal design rivoluzionario per i suoi tempi, con soluzioni interessanti come i fari a scomparsa o il portellone in vetro. Era disponibile soltanto con una motorizzazione 1.7 Turbo, con 120 CV di potenza.
Volvo 850: la tradizione di Volvo con le station wagon è una delle più solide nell’identità del marchio. Il suo legame con questo tipo di carrozzeria è tale che la Volvo 850 Estate è arrivata perfino a partecipare al campionato BTCC, lasciando a bocca aperta tutti gli spettatori. Da queste prodezze in competizione è stata sviluppata una versione sportiva per la strada, chiamata Volvo 850 T-5R, con un motore turbo a cinque cilindri e 240 CV.

Sicurezza e Volvo: due sinonimi per il brand


Nel corso della storia di Volvo, il produttore svedese è sempre stato caratterizzato da un forte impegno per tutto ciò che riguarda la sicurezza dell'auto, impegno che le è valso un'immagine di riferimento in questo settore, ma che promuove anche attraverso il lancio di nuove e pionieristiche attività attive e passive. sistemi di sicurezza. Tra i contributi più importanti di Volvo alla sicurezza dell'automobile troviamo l'introduzione della cintura di sicurezza a tre punti di serie, nella produzione della Volvo PV544 nel 1959, il seggiolino per bambini rivolto all'indietro nel 1972 o il sistema di protezione dal colpo di frusta nel 1998. Oggi, Volvo Italia ha promesso al mercato di raggiungere un obiettivo chiaro: le sue auto non saranno più coinvolte in incidenti stradali a partire dal 2020.

La storia di Polestar, divisione sportiva Volvo


Polestar è nata nel 2009 come preparatore ufficiale delle versioni più sportive di Volvo. Ha iniziato rapidamente come partner di alto livello per Volvo nelle competizioni, facendo il salto alla preparazione di vetture stradali come preparatore. La collaborazione è andata così lontano che, nel 2015, Volvo ha acquisito Polestar. In questo modo, le versioni più performanti dei modelli Volvo utilizzano il sigillo Polestar, in modo paragonabile alle alternative AMG di Mercedes o M di BMW.
Nel 2017, Volvo ha annunciato che Polestar sarebbe diventata un nuovo sottomarchio di Volvo, con il compito di produrre i propri veicoli ad alte prestazioni con un qualche tipo di elettrificazione (modelli elettrici o ibridi plug-in), utilizzando piattaforme e architetture Volvo ma con il segno distintivo di Polestar.
Il primo modello, denominato Polestar 1, è una Volvo elettrica coupé con 4 posti e 600 CV di potenza. Il secondo modello del marchio, denominato Polestar 2, è una berlina con l’estetica di un crossover, 100% elettrica, con 408 CV e 500 chilometri di autonomia. Il terzo modello a listino è il Polestar 3, un grande Volvo SUV elettrico. Indipendentemente da questa separazione, avvenuta qualche anno fa, esiste ancora la divisione chiamata Polestar Engineered, incaricata di continuare a preparare le versioni più sportive di Volvo. Per queste auto è, ovviamente, disponibile un configuratore Volvo sul sito della casa produttrice, attraverso cui è possibile scegliere tutti i dettagli della propria Volvo elettrica dei sogni.
Chiudi

Modelli Volvo

  • 140
  • 164
  • 1800
  • 240
  • 260
  • 340-360
  • 440 K
  • 460 L
  • 480 E
  • 66
  • 740
  • 760
  • 780 Bertone
  • 850
  • 940
  • 960
  • C30
  • C40
  • C70
  • S40
  • S60
  • S70
  • S80
  • S90
  • V40
  • V50
  • V60
  • V70
  • V90
  • XC40
  • XC60
  • XC70
  • XC90