Toyota

Toyota: comfort, sicurezza e praticità a buon prezzo

Toyota è uno dei principali leader nel mercato automobilistico globale. Nel 2007 è stato il primo produttore al mondo per vendite, togliendo la posizione a General Motors. nel 2011 ha perso il primato per problemi di produzione dopo il disastro di Fukushima. Oggi si è consolidato come leader nella vendita di veicoli ibridi, grazie alla Prius, ed è uno dei marchi più affidabili sul mercato. La presenza di Toyota è ampia negli Stati Uniti ed ha una buona reputazione anche in Europa, dove sta gradualmente aumentando le vendite.

Leggi tutto

Nascita e storia del marchio Toyota


Il capitale significativo che Sakichi Toyoda riuscì a raccogliere attraverso una prospera azienda di telai, la Toyoda Loom Company, fu il seme che Kiishiro Toyota, suo figlio, fu in grado di piantare per fondare la casa automobilistica Toyota nel 1937. All'inizio, la Toyota cercò di soddisfare la domanda di automobili che esisteva in Giappone negli anni '30, una domanda che i produttori americani coprirono quasi completamente. Il primo modello di Toyota, la Toyoda AA è praticamente una replica modificata di una Chevrolet Airflow, uno dei veicoli che è stato preso come modello per imparare a costruire auto da zero.
La seconda guerra mondiale rallentò la crescita che avrebbe potuto avere il marchio ma, dopo il conflitto, la Toyota iniziò a produrre nuovi modelli che le consentirono di aprire le porte all'esportazione. Nel 1957 iniziò l'export negli Stati Uniti, che già nel 1962 superava il milione di unità esportate, grazie alla Toyota Crown (che potremmo considerare il suo primo modello originale).
Nel 1951 nasce la Toyota Land Cruiser, una versione della Jeep americana, proprio come la Land Rover nel Regno Unito. La sua robustezza e affidabilità raggiunsero il livello di leggenda negli anni successivi, e la saga continua ancora oggi.
La Toyota Corolla del 1966 pose invece le basi per la filosofia Toyota, e rappresentò un'auto solida ed economica per le masse. La Toyota 2000GT del 1967 è considerata la prima auto sportiva giapponese ad alte prestazioni, un tributo alla passione per l'automobile in mezzo ad un listino di vetture pratiche e semplici, che costituiscono quasi il 100% della storia Toyota Italia (e non solo).

La filosofia Toyota, unica in tutto il mondo


Il fattore chiave di Toyota, oltre alla sua enorme espansione globale (fino a diventare il primo produttore del pianeta nel 2012), è stato il suo modello produttivo e organizzativo. Il concetto di "produzione snella", che potrebbe essere tradotto come “produzione ultra efficiente”, si basa sulla mancanza di scorte, sulla riduzione sistematica degli errori alla radice del problema e sulla produzione unità per unità evitando i lotti.
È un modello produttivo che è stato imitato praticamente da tutti i produttori mondiali, e forse si tratta del più grande merito del marchio, anche al di là del suo successo sul mercato.
Verso la fine degli anni ‘80il logo Toyota venne modificato, diventando il simbolo che tutti noi oggi conosciamo. Andando a studiarlo nel dettaglio, il logo Toyota è un piccolo capolavoro di design: i due ovali sovrapposti al centro rappresentano il rapporto e la fiducia tra l’azienda e i suoi clienti, mentre l’ovale che lo circonda rappresenta l’espansione globale del marchio. Considerato nella sua interezza, infine, il logo Toyota è anche assimilabile ad un volante.

La Toyota oggi, tra lusso e alimentazione ibrida


Nel 1989 Toyota creò il marchio Lexus, per competere con i grandi produttori tedeschi nel segmento premium, un segmento a cui Toyota non aveva accesso con il suo marchio abituale perché associato ad auto molto più semplici e popolari. Inizialmente l'obiettivo di Lexus fu conquistare il mercato americano, ma anni dopo sarebbe stato introdotto anche nel resto del mondo.
Nel 1997, sull'orlo della fine del secolo, dentro ad ogni concessionaria Toyota comparve una Prius, la prima ibrida prodotta in serie nella storia dell'automobile. Il suo successo non è stato immediato, ma nel tempo ha dimostrato al mondo che questa era la strada da percorrere e oggi Toyota vende gran parte dei suoi modelli con questo tipo di motore, che è stato solo ampliato e imitato da altri produttori.

La gamma di modelli Toyota Italia in vendita


Il modello che apre la gamma è la city car Aygo. Nata dalla collaborazione tra Toyota e il gruppo PSA, è sviluppata e prodotta dall'azienda giapponese ma alimentata da unità del gruppo francese. Il suo design è molto giovanile e il numero di optional a disposizione è notevole. Il problema dell'Aygo sta nel suo numero di motorizzazioni limitate, poiché ha a disposizione soltanto un propulsore a benzina da 1 litro, 70 CV e un cambio automatico.
La Toyota Yaris è una delle poche city car sul mercato a presentare nel listino una versione ibrida a benzina, che consente di aggirare i controlli antinquinamento nelle grandi città. A differenza dei suoi predecessori, è migliorata nel design, nelle finiture e nella tecnologia. L'unico punto in cui rimane indietro rispetto alla concorrenza è nello spazio interno, dovuto alle dimensioni esterne davvero ridotte (per prendere le misure con il suo abitacolo, tuttavia, è possibile recarsi in una qualsiasi concessionaria Toyota e provarla di prima persona).

Toyota, non solo city car


Il modello di punta di Toyota Italia è la compatta Auris. Successore diretto della Corolla, ha portato sul mercato un design nuovo e migliorato, più qualità, maggiori possibilità di equipaggiamento e una versione ibrida a benzina (140H e-CVT). La sua gamma di motori non include versioni più sportive, ma oltre alla versione ibrida è disponibile un motore diesel da 112 CV di origine BMW.
Con la Toyota Prius Hybrid si è concretizzato l'impegno dell'azienda giapponese per la riduzione di emissioni c02 dei suoi veicoli. La nuova generazione di questo modello, esplorabile in una qualsiasi concessionaria Toyota o sul nuovo configuratore Toyota online, è prodotta sulla moderna piattaforma TNGA e rispetto al suo predecessore è migliorata in abitabilità, comportamento dinamico, qualità di produzione e tecnologia. La sua potenza è scesa da 136 CV della versione precedente a 122 CV, ma la sua efficienza e prestazioni sono state migliorate.
La Toyota Prius ha un allestimento a listino in formato minivan, capace di ospitare al suo interno ben sette posti. La Prius + è sviluppata sulla precedente generazione della Prius, ne conserva la meccanica ibrida (con miglioramenti nella batteria) e il basso consumo. Il suo design esterno ha subito modifiche per adattarlo al nuovo linguaggio estetico dell'azienda, ed è stato seguito da un miglioramento delle dotazioni tecnologiche e di sicurezza.
Per coprire il segmento D, Toyota Italia ha immesso sul mercato l'Avensis. La terza generazione di questo modello ha un design molto accattivante nelle sue due varianti di carrozzeria (station wagon e 4 porte, esplorabili sul configuratore Toyota). All'interno si distingue per dotazione di serie, qualità delle finiture e spazio generoso; nonostante la scelta dei motori non sia tra le più ampie del segmento, prevede comunque diverse versioni benzina e diesel.
All'interno della Toyota c'è uno spazio speciale per i minivan, e i due modelli Verso e Proace Verso sono incaricati di svolgere questo compito. La Verso è costruita sulla piattaforma Avensis e presenta una gamma di motori e un design rivisti. La Proace Verso è uno sviluppo di Toyota insieme al gruppo PSA e, a differenza dell'Aygo, è prodotta e spinta dalla tecnologia del gruppo francese. Inoltre, la Proace Verso ha anche un allestimento van con tre lunghezze diverse.

La Toyota GT86, cuore sportivo e pianale condiviso


Dopo un periodo senza avere un'auto sportiva nella gamma Toyota, l'azienda giapponese ha deciso di lanciare la coupé GT86. Questo modello è sviluppato in collaborazione con Subaru, e tra i suoi tratti distintivi c'è la trasmissione a trazione posteriore, un motore a quattro cilindri boxer e 200 CV. La sua maneggevolezza è migliorata con l'ultimo restyling, che ha reso lo sterzo più diretto e sportivo. I vari colori e kit estetici di questa macchina sono visibili sul configuratore Toyota, o in una qualsiasi concessionaria Toyota sul territorio.

La gamma suv e fuoristrada Toyota Italia


La gamma dei modelli Toyota è chiusa dai SUV C-HR e Rav4, dal Land Cruiser all-terrain e dal pick-up Hilux. Il primo di loro, il C-HR, è sviluppato sulla stessa piattaforma della Prius ibrida. Oltre a mantenere la sua struttura, è anche spinto dalla stessa tipologia di propulsore. Si presenta come il primo SUV coupé ibrido sul mercato, ed è supportato da un equipaggiamento di prim'ordine.
Il Rav4 è il SUV della storia, e i suoi motori comprendono versioni a benzina, diesel e ibride. Sebbene ci siano rivali di potenza più elevata, è l'affidabilità uno dei pilastri che definisce l'identità del Rav4.
Il Toyota Land Cruiser, di gamma superiore al Rav4, è un punto di riferimento per affidabilità, maneggevolezza su tutti i terreni e design robusto. L'attuale generazione ha due varianti, una corta e l'altra più lunga e capiente (misura 4,76 metri). La sua gamma di motori mantiene lo stesso propulsore diesel montato nelle generazioni precedenti, sebbene ne siano stati ridotti i consumi.
Il pick-up Toyota Hilux chiude, infine, la vastissima gamma Toyota. Questo è uno dei pickup best seller più venduti al mondo, ed è famoso per affidabilità, robustezza meccanica e capacità di performare offroad e su strada. L'ultima generazione ha visto il suo design modificato, una revisione del suo unico motore da 2,4 litri di cilindrata e 150 CV e un generale aumento delle prestazioni. È possibile acquistarla in una qualsiasi concessionaria Toyota con tre tipi di carrozzeria (cabina singola, cabina XL e cabina doppia).
Chiudi

Modelli Toyota

  • 4runner
  • 86
  • Allex
  • Allion
  • Alphard
  • Altezza
  • Aqua
  • Aristo
  • Aurion
  • Auris
  • Avalon
  • Avanza
  • Avensis
  • Aygo
  • BB
  • Belta
  • Blade
  • Blizzard
  • Brevis
  • C-HR
  • Caldina
  • Calya
  • Cami
  • Camry
  • Carib
  • Carina
  • Cavalier
  • Celica
  • Celsior
  • Century
  • Chaser
  • Concept-i
  • Corolla
  • Corolla Cross
  • Corolla Rumion
  • Corolla Verso
  • Corona
  • Corsa
  • Cressida
  • Cresta
  • Crown
  • Crown Majesta
  • Curren
  • Cynos
  • Duet
  • Echo
  • Estima
  • Etios
  • Fine-Comfort Ride
  • FJ Cruiser
  • Fortuner
  • Funcargo
  • Gaia
  • Glanza
  • GR Yaris
  • Grand Hiace
  • Granvia
  • Harrier
  • Hiace
  • Highlander
  • Hilux
  • Innova
  • Ipsum
  • iQ
  • ISis
  • Ist
  • Izoa
  • Kluger
  • Land Cruiser
  • Levin
  • Lite Ace
  • Mark II
  • Mark X
  • MasterAce
  • Matrix
  • Mega Cruiser
  • Mirai
  • MR 2
  • MR-S
  • Nadia
  • Noah
  • Opa
  • Origin
  • Paseo
  • Passo
  • Picnic
  • Platz
  • Porte
  • Premio
  • Previa
  • Prius
  • Proace
  • Probox
  • Progres
  • Pronard
  • Ractis
  • Raize
  • Raum
  • RAV4
  • Regius
  • Rush
  • Scepter
  • Sequoia
  • Sera
  • Sienna
  • Sienta
  • Soarer
  • Sparky
  • Sprinter
  • Starlet
  • Succeed
  • Supra
  • Tacoma
  • Tercel
  • Town Ace
  • Tundra
  • Urban Cruiser
  • Vanguard
  • Venza
  • Verossa
  • Verso
  • Verso-S
  • Vios
  • Vista
  • Vitz
  • Voltz
  • Voxy
  • Wildlander
  • Will
  • Windom
  • Wish
  • Yaris
  • Yaris Cross