Cupra

Cupra: la divisione sportiva Seat fa sognare i giovani

Cupra è un brand spagnolo nato dalla SEAT, creato nel 2018 per offrire le auto sportive più premium, con maggiori possibilità di equipaggiamento e prestazioni più alte rispetto alla gamma Seat. Il nome Cupra risale al 1996, quando era solo un allestimento specifico per i modelli più sportivi di Seat. Dopo aver firmato per 22 anni le SEAT più sportive, Cupra ha cambiato rotta nel 2018 per diventare un brand autonomo, con un maggior grado di differenziazione e indipendenza e replicando ciò che Abarth ha fatto con la Fiat.

Leggi tutto

Cupra: una divisione sportiva che diventa brand a sé


La nascita del nome Cupra è relativamente recente. Infatti, la prima volta che il marchio ha fatto la sua comparsa ufficiale è nel 1996. A quel tempo, Seat aveva appena ottenuto la vittoria nel Campionato del Mondo Rally con una Ibiza, e ha deciso di portare l'esperienza sviluppata nelle competizioni ai suoi clienti.
Il nome Cupra non è qualcosa di casuale, ma piuttosto cerca di fondere i concetti Cup (Cup) e Racing (Competition), con i quali è più che evidente il vero spirito di queste vetture.
Il primo modello di Seat ad essere commercializzato con la sigla nuova Cupra fu un'Ibiza del 1996, ispirato direttamente al modello che fu proclamato campione di rally in quello stesso anno. Aveva un motore da due litri che produceva 150 cavalli e una potenza considerevole per un'auto della sua categoria.
Inoltre, che fosse una Seat Ibiza la pioniera nell'uso del nome Cupra non deve stupire, dal momento che il marchio spagnolo si fidava pienamente di uno dei modelli più popolari della sua storia.
Grazie alla Ibiza Cupra, Seat si poteva vantare di offrire un'auto ad alte prestazioni in grado di trasmettere eccellenti sensazioni di guida. Non solo, ma è stata anche percepita come un'auto sicura e facile da guidare, accessibile a un gran numero di conducenti.

Il successo delle Seat Cupra negli anni 2000


Nonostante l'attenzione rivolta al primo modello Cupra, fu solo nel decennio successivo che Seat continuò la sua tradizione sportiva creando un secondo modello con lo stesso nome. Era una seconda versione dell'originale Ibiza, che veniva fornita con un motore più piccolo ma con una potenza maggiore e un sostanziale miglioramento dell'aspetto tecnologico.
Tuttavia, il modello che è stato senza dubbio meritevole dell’aver consolidato la gamma Cupra come un brand sportivo di grande importanza è stato la Seat León. Presentata nello stesso anno 2000, la León Cupra ha rivoluzionato il concetto di compatta sportiva e ha scommesso su un motore V6 di quasi tre litri, che superava i 200 cavalli. Inoltre, è stato il primo modello del suo genere ad aggiungere la trazione integrale come optional.
L'offensiva sportiva di Seat nel nuovo millennio non si è conclusa qui, ma sono stati comunque lanciati sul mercato un terzo e un quarto modello della gamma Cupra. Il primo era basato sulla Seat Córdoba che aveva partecipato al Campionato del mondo di rally e offriva 156 cavalli; il secondo era la Seat Ibiza Cupra R, prodotto in una serie limitata di 200 unità, che raggiungevano i 180 cavalli.
Qualche tempo dopo, nel 2002, una nuova Cupra riapparve sul mercato, con una versione modificata della Seat León, sviluppata in collaborazione con la divisione sportiva del marchio. Dotata inizialmente di un motore 1.8 con 210 cavalli, sarebbe riapparsa solo un anno dopo con la stessa estetica ma con un motore da 225 cavalli.
Il nome Cupra si era già guadagnato ad inizio anni 2000 una nicchia nell'élite delle auto sportive. Pertanto, Seat separò la sua divisione sportiva e prese sotto la propria tutela il concept, che in questo modo entrò a far parte delle strategie di sviluppo del marchio. Da subito l’obiettivo è stato coniugare per i modelli Cupra prezzo e prestazioni alla portata di tutti, senza però perdere terreno rispetto alla concorrenza.
L'ultimo modello prodotto in questa fase è stato l’Ibiza Cupra TDI con un motore diesel da 1,9 litri da 160 cavalli, commercializzato nel 2004.

Cupra auto: un successo dietro l’altro


Sotto la guida di Seat, Cupra è rimasta in circolazione per un decennio producendo alcuni dei migliori veicoli utilitari compatti e sportivi sul mercato. Queste vetture hanno conservato i valori originali che caratterizzavano il marchio, diventando le più ricercate dagli automobilisti di ogni tipo.
Negli ultimi anni, essendo vetture riconosciute in tutto il mondo per la loro qualità e sportività, la gamma Cupra ha cercato di sviluppare queste qualità con l'obiettivo di ottenere modelli ancora migliori. Optando principalmente per le generazioni più recenti di Seat Ibiza e Seat León, la gamma Cupra ha subito una progressiva evoluzione per arrivare a modelli in grado di superare i 300 cavalli, come la León Cupra R messa in vendita nel 2017.

La nascita del nuovo brand Cupra nel 2018


La storia di Cupra auto è costellata di valori come la sportività e la storia di automobili umili che sono riuscite a diventare oggetto del desiderio di numerosi appassionati. Sempre sotto la tutela di Seat, queste vetture hanno cercato di portare le sensazioni della guida sportiva ad un nuovo gruppo di clienti che non poteva permettersi auto di lusso.
Tuttavia, grazie al fatto che da più di 20 anni il nome Cupra è sinonimo di successo in vendite e recensioni, Seat ha deciso all'inizio del 2018 di separare queste vetture dalla sua gamma e creare un marchio indipendente. Nasce così Cupra auto, una casa indipendente che cercherà di portare avanti la sua reputazione vincente grazie ai propri modelli che, pur continuando a preservare gran parte dei valori Seat, porteranno sul mercato una nuova personalità più in linea con il carattere profondamente sportivo dell'azienda.

Il primo modello SUV Cupra


Dopo la scissione tra Seat e Cupra, il nuovo produttore conferma il suo primo lancio con il SUV Cupra Ateca. Basata sulla SEAT Ateca e lanciato in ogni concessionario Cupra d’Europa, concretizza la visione di un SUV iberico ad alte prestazioni, grazie all'utilizzo di un motore 2.0 TSI da 300 CV, associato a un cambio automatico DSG a 7 rapporti e a un sistema di trazione integrale 4Drive.
Parliamo di un SUV dallo spiccato carattere sportivo, con un approccio inedito nella sua categoria. Il SUV Cupra Ateca sarà in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi e raggiungere una velocità massima di 245 km/h.
Come primo modello 100% Cupra auto, questa versione dell’Ateca offre un'estetica differenziata in termini di paraurti, dettagli estetici esterni ed interni e design della griglia anteriore. I loghi Seat sono sostituiti dagli emblemi Cupra all'esterno e all'interno e il colore rame è utilizzato per evidenziare numerosi dettagli sia nella carrozzeria, sia nei sistemi di infotainment. Per questa Cupra prezzo e prestazioni sono paragonabili ai modelli di categoria premium dei principali produttori europei, dei quali il SUV iberico non ha nulla da invidiare.
Chiudi

Modelli Cupra

  • Ateca
  • E-Racer
  • Formentor
  • Leon
  • TCR